Lettera alle Famiglie

News

[vc_row css=”.vc_custom_1433577616660{margin-top: 50px !important;margin-bottom: 50px !important;}” row_style=”container” imgparallax=”no” filter=”none”][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]Carissime famiglie,
quasi nel cuore dell’estate, vi raggiungo per dirvi il nostro ricordo e la preghiera di tutte le suore della comunità.

I campi e la scuola sono stranamente silenziosi, ma il cuore è pieno degli schiamazzi, delle voci fresche e vivaci dei bambini e dei ragazzi. Siamo in attesa…

Non un’attesa passiva, ma piena di progetti, di idee, di iniziative, per rendere più bella e buona la scuola, davvero una “buona scuola”! La preside e i docenti hanno lavorato intensamente durante l’anno, alla fine dell’anno e ora si sono portati i compiti a casa anche loro durante l’estate.

L’innovazione di cui vi abbiamo accennato a fine anno, durante la festa del grazie, vuole essere un nuovo approccio didattico che permetta ai bambini e ai ragazzi di dare il meglio di sé, secondo le qualità di ciascuno. Questa è sempre stata la meta di don Bosco che, con mezzi più poveri di quelli di oggi, ha cercato di dare ai suoi giovani le competenze necessarie per vivere nel mondo in modo propositivo e creativo.

Vi aspettiamo per iniziare una nuova avventura, senz’altro impegnativa, ma importante per il futuro dei ragazzi.

A settembre purtroppo io non ci sarò: ritornerò a Torino in una nostra scuola: la Mazzarello di via Cumiana, 2 in borgo San Paolo.

Mi mancherete: i tre anni di Giaveno sono stati un tempo breve, ma intenso. Saluto in particolare i bambini della scuola primaria con cui ho condiviso ogni mattina l’inizio della scuola, so che cresceranno sotto la guida delle loro maestre brave e competenti. Un saluto anche alla secondaria: vivete felici gli anni più belli della preadoloscenza, fidatevi dei vostri insegnanti e crescete!

A tutti voi genitori il mio ricordo: state vivendo il lavoro più impegnativo e importante del mondo…

Buona continuazione dell’estate che culminerà il 16 agosto con la festa del bicentenario della nascita di don Bosco. Se qualcuno vuole venire a festeggiare ci si ritrova al Colle don Bosco insieme a tanta gente e giovani provenienti da tutto il mondo.

Un caro saluto a tutti,

Sr Maria Grazia Periale[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]